DIARIO DI UN DISINFESTATORE

25 Settembre 2019

L’era dei grandi viaggi accessibili a tutti nella quale viviamo ha aperto sì le   porte al turismo di massa e all’interscambio culturale, ma ha altresì  spalancato veri e propri portoni ad agenti infestanti estremamente pericolosi o            quantomeno fastidiosi.

Tra questi la Cimex lectularius, detta anche “Cimice dei letti”, è diventata un   vero e proprio incubo per molte persone che, una volta rientrate nelle proprie abitazioni, si sono trovate improvvisamente attaccate da questo aggressivo           ectoparassita.

Tipiche le sue punture, spesso dolorose, e particolarmente veloci le condizioni di infestazione con le quali i poveri esseri umani si sono trovati a combattere.

Inutile gettare materassi, biancheria o valige.

Chiamare un professionista è l’unica cosa sensata da fare!

 

Cliente: Appartamento privato

Infestante: Cimex Lectularius Latreille

Macchina utilizzata: ULV (Ultra Low Volume) + Microirroratore elettrico

Prodotto scelto: Disinfestante ad ampio spettro di azione

Superficie trattata: 60 mq. c.a.

Richieste particolari: Chiusura degli ambienti per 48 ore

Difficoltà riscontrata (da 1 a 10): 9

 

Hai bisogno di aiuto?